Studio Architetturale Didoné Comacchio Stairway to heaven Stairway to heaven Un edificio molto alto deve inevitabilmente relazionarsi con il cielo, ma anche con il tessuto urbano in cui è inserito, solitamente dal carattere iper-densificato.L’uomo, in questi spazi, viene astratto dall’elemento naturale poiché il costruito diventa una barriera visiva verso l’alto.Abbiamo associato questa situazione alle opere di James Turrell, dove gli spazi chiusi sono organizzati per incorniciare il cielo e ammirare gli elementi atmosferici attraverso le aperture sul tetto.L’idea è di forare l’edificio per ricollegare l’uomo al cielo, attraverso una vista “controllata” verso l’alto.video Progetto #: 17
Via dei Prati, 14 36027 - Rosà, Vicenza Italy
Studio Architettura Didoné Comacchio

Stairway to heaven


Tipologia
Concorso

Luogo
Milano MI

Anno
2012

Risultato
1° premio

Un edificio molto alto deve inevitabilmente relazionarsi con il cielo, ma anche con il tessuto urbano in cui è inserito, solitamente dal carattere iper-densificato.

L’uomo, in questi spazi, viene astratto dall’elemento naturale poiché il costruito diventa una barriera visiva verso l’alto.

Abbiamo associato questa situazione alle opere di James Turrell, dove gli spazi chiusi sono organizzati per incorniciare il cielo e ammirare gli elementi atmosferici attraverso le aperture sul tetto.

L’idea è di forare l’edificio per ricollegare l’uomo al cielo, attraverso una vista “controllata” verso l’alto.

video



image1
image2
image3
image4
image5
image6